Rievocazione Storica multiepoca 2020

Palma alle Armi - Leone et Aquila. Otto aree storiche per l’esperienza guidata all’accampamento. Visite alla città, addestramento militare, Corte della musica e tramonto in Fortezza.

 

Mancano poghi giorni al tradizionale appuntamento della Rievocazione Storica di Palmanova. Ribattezzata quest’anno “Leone et Aquila”, Palma alle armi riporterà per due giorni la città stellataal tempo della Serenissima Repubblica di Venezia e della dominazione napoleonica.

“Nel rispetto delle normative anticontagio e con spettatori ad accesso contingentato, abbiamo  realizzato spazi didattici all’interno dei due accampamenti, rinascimentale e napoleonico, ricreando la vita militare e civile dei due periodi storici che hanno segnalo la vita della Fortezza. Attraverso le esperienze guidate previste, i visitatori potranno immergersi in quel mondo, assistere all’addestramento delle truppe venete e francesi e scoprire Palmanova attraverso i numerosi tour di visite guidate alla città e alle fortificazioni, patrimonio UNESCO”,commenta il Sindaco Francesco Martines, assieme alla vicesindaco e assessore alla cultura Adriana Danielis.

Le regole di prevenzione e per il contenimento del rischio sanitario prevedono che gli eventi siano a spazio delimitato con una capienza massima di accesso. L’entrata al pubblico sarà collocata all'altezza della polveriera napoleonica di contrada Garzoni: qui sarà collocato un punto informativo dove sarà necessario registrarsi prima dell’accesso alle aree di visita. Sarà garantito il rispetto delle linee guida nazionali e regionali in materia di prevenzione del contagio previste per le varie tipologie di eventi.

Questo fine settimana, 5 e 6 settembre, nei pressi di Porta Cividale (via Vallaresso), i visitatori potranno ripercorrere la vita delle guarnigioni e delle truppe assedianti, gli addestramenti di artiglieri, moschettieri e soldati, i duelli di spada, il campo delle milizie e dei popolani, le tradizioni e i mestieri, la cucina, la sartoria e il vivere comune dell’epoca.

Due giorni durante i quali sarà possibile vivere l’esperienza guidata all’accampamento, attraverso un percorso didattico tra i campi secentesco e napoleonico, la cucina storica del Borgo del diavolo, i tessuti, la sartoria e il vivere comune nella piazza dei popolani, le danze e i duelli di spada.

Qui i visitatori potranno trovare il Campo delle guarnigioni napoleoniche (armi e bagagli del fante del periodo napoleonico), la cucina storica del Borgo del diavolo, la piazza dei popolani (tintura delle stoffe, sartoria e tessitura, ricami e merletti, spezie e ingredienti della cucina popolare), la loggia della borghesia del XVII secolo (nobiluomini ufficiali della Serenissima, la struttura dell’esercito veneziano, la Cancelleria del Provveditore Generale nella fortezza di Palma), il Campo delle milizie della Serenissima (i reparti dell’armata veneta: la fanteria pesante dei picchieri, le Cernide e i mercenari Oltramontani, i fanti leggeri e i rotellieri, i dragoni e gli Oltramarini, i moschettieri e la rivoluzione militare dell’arma da fuocom, la Scola dei Bombardieri, l’artiglieria a difesa delle fortificazioni) e la corte della danza (musiche e danze popolari nell’Europa del XVII secolo).

Le visite partiranno dalla Polveriera Napoleonica di Contrada Garzoni ogni 15 minuti, dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.30. La partecipazione è gratuita ad accesso programmato con prenotazione sul posto (massimo 20 persone a gruppo). Il percorso guidato durerà un’ora.

Previste anche una serie di visite guidate alla città. Partendo da Porta Cividale, lungo il fossato, fino alla Palmanova Underground e poi all’area delle cascatelle di Porta Udine. Da qui in Piazza Grande, per poi far ritorno all’accampamento. Queste visite, disponibili anch’esse sia sabato che domenica, partiranno sempre dalla Polveriera alle ore 10 - 10.30 - 11 e ore 15 - 15.30 – 16. Anche in questo caso la partecipazione è gratuita ad accesso programmato con prenotazione sul posto (con accesso alle gallerie: 2 euro a persona). Il percorso durerà 2 ore con massimo 20 persone a gruppo.

Nell’area di via Vallaresso, nei pressi di Porta Cividale, un’area sarà dedicata all’addestramento militare. Le milizie e le guarnigioni saranno visibili dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30 dei giorni della manifestazione. Domenica 6 settembre, alle 12, la marcia delle truppe in Piazza

All’interno della Polveriera Napoleonica Garzoni, solo domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17, sarà allestita la Corte della Musica, convivio di musica rinascimentale e barocca. Alle 18, concerto finale.

Come ogni sabato alle 19 è prevista la visita guidata “Tramonto in Fortezza”, percorso serale alle gallerie di contromina e a Baluardo Donato, alla luce fioca delle lanterne. Prenotazione obbligatoria entro le ore 18 all’Infopoint PromoTurismoFVG Palmanova tel. 0432 924815 info.palmanova@promoturismo.fvg.it (visita a pagamento)

Infine il Museo della Grande Guerra e della Fortezza di Palmanova, con documenti, armi, uniformi e cimeli della città, dalla sua fondazione nel 1593, ai giorni nostri, sarà aperto sabato 5 e domenica 6 settembre, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 (ingresso gratuito).