Distribuzione dei sacchetti per la raccolta dell’umido

Calendario dei giorni di ritiro

Piani: “A Palmanova tariffa rifiuti tra le più basse in regione. Dal 2013 diminuita del 6,88%”

 

Riparte, anche quest’anno, la distribuzione dei sacchetti per la raccolta dell’umido. Il Comune di Palmanova ha pubblicato il calendario dei giorni di ritiro.

Gli addetti comunali distribuiranno 125 sacchetti per ogni nucleo familiare, sabato 15 febbraio a Palmanova (Sala d’ingresso del Municipio in Piazza Grande), sabato 22 febbraio a Sottoselva (Sala della Comunità, entrando dal retro, ex via dei Boschi), sabato 7 marzo a Jalmicco (ex scuola elementare in Piazza Unione) e sabato 14 marzo a Palmanova (Sala d’ingresso del Municipio in Piazza Grande). Tutti gli appuntamenti sono previsti dalle 9 alle 12 del mattino.

I cittadini impossibilitati al ritiro dei sacchetti nelle giornate e nei luoghi sopra indicati, a loro più vicini, potranno ritirarli nelle altre date disponibili. In occasione di questa consegna sarà attivata anche una campagna d'informazione e sensibilizzazione sulla raccolta differenziata con consegna di depliant e vademecum per il corretto coferimento dei vari rifiuti.

L’assessore comunale con delega all’ambiente Luca Piani: “Questo è un servizio che va incontro alle richieste dei cittadini. A Palmanova siamo molto attenti alla questione rifiuti e a cercare di mantenere tariffe il più possibile basse. Negli ultimi sei anni, cioè dal 2014, quando esiste l’odierna TARI, registriamo un -1,32% sul costo per la raccolta e smaltimento. Se ci riferiamo alla TARES del 2013, la diminuzione è ancora maggiore, del 6,88%”.

Il dato è calcolato su una famiglia media, composta da due adulti con una casa di 100 metri quadri nel comune di Palmanova: nel 2013 pagavano 160 euro, nel 2014 151 euro all’anno, nel 2019 149. Inoltre da anni è confermata l'ulteriore agevolazione riservata alle famiglie con figli.

“A livello regionale conserviamo delle tariffe bassissime anche per le attività commerciali. Leggevo proprio sul Messaggero Veneto di settembre 2019 come nella categoria bar, caffe e pasticceria la media nazionale sia di 16,08 euro al mq, come a Trieste si paghi 19,19, a Gorizia 14, e Udine 9,11. A Palmanova il costo annuo è di 3,42 euro al mq. Tra l’altro dal 2013 al 2019, il costo è diminuito del 13%”, aggiunge con soddisfazione l’assessore Luca Piani assieme al Sindaco Francesco Martines.

Dati similari si registrano anche per altre categorie mercelogiche. Se parliamo di negozi di abbigliamento, calzature, librerie, cartolerie, ferramente e altri beni durevoli, a Palmanova il costo della tassazione sui rifiuti è di 1,52 euro al mq (per un locale di 100 mq). La media nazionale èdi 5,92, a Trieste è 4,81, Pordenone 3,32, Gorizia 3,24 e Udine 2,29.

Per l’ecopiazzola di via Palmanova, in comune di Bagnaria Arsa, è previsto un incremento d’orario di apertura: a partire da gennaio 2020, il sabato è aperta in modo continuativo dalle 9.30 alle 16 (e non più 9.30-13 e 15-17), per venire incontro alle richieste degli utenti  e per evitare, nel periodo invernale, conferimenti durante le ore di buio. È confermata la possibilità del ritiro a casa degli ingombrati per i cittadini impossibilitati a recarsi all'ecopiazzola.