Lavori sulla tratta ferroviaria Udine-Cervignano

La chiusure previste e le deroghe ai limiti acustici. Martines: “Rispettino il territorio, limitando il rumore e avvisando i cittadini”. Coinvolte via Ontagnano, via Palmada e viale San Marco

Rete Ferroviaria Italiana sta effettuando, sulla tratta Udine-Cervignano, lavori di manutenzione di binari e traversine che imporranno alcune restrizioni del traffico. Nel Comune di Palmanova è prevista la chiusura dei passaggi a livello, e quindi della percorrenza, di via Palmada, durante le ore notturne (dalle 22 alle 6) fino al 12 febbraio e dalle 22 del 17 febbraio continuativamente fino alle 6 del 20. La stessa via è interessata anche da lavori per la posa di cavi telefonici fino al 14 febbraio.

I lavori di RFI coinvolgeranno poi anche viale San Marco dal 12 al 14 febbraio (sempre dalle 22 alle 6 di mattina), così come viale Ontagnano - SR 252 Napoleonica, con gli stessi orari, ma dal 13 al 18 febbraio.

Durante le operazioni sono previste deroghe ai limiti acustici in quanto lavori prevedono di superare le soglie consentite. “Abbiamo dato autorizzazione allo svolgimento delle opere ma solo con specifiche richieste. Innanzitutto che queste vengano svolte nel modo più veloce e meno rumoroso possibile, sempre nel rispetto dells sicurezza complessiva, ma anche che venga data adeguata comunicazione (casa per casa) a tutti i residenti delle zone interessate”, commenta il Sindaco Francesco Martines, assieme all’assessore all’ambiente Luca Piani.

Nello specifico si chiede che si evitino il più possibile lavorazioni rumorose notturne, imponendo che i macchinari rumorosi vengano immediatamente spenti dopo ogni lavorazione. Contestaulmente che si comunichi la cosa a tutti i residenti delle zone interessate, informando sugli orari dei lavori, sulla durata complessiva e, in modo specifico, sulle emissioni rumorose particolarmente forti, indicando l'orario in cui sono previste.

Che aggiungono: “Ad oggi nessun residente ha ricevuto comunicazione. La Polizia Comunale vigilerà in modo che queste prescrizioni siano rispettate. Non siamo qui per fermare i necessari lavori ma vogliamo rispetto per persone e territorio, che si crei meno disagio possibile ai cittadini, soprattutto nelle ore notturne dedicate al riposo, e che questi vengano adeguatamente informati in modo che siano consapevoli dei rumori che si possono produrre”.

Oltre ai lavori di fresatura e posa delle traversine, sarà attivato un segnale acustico straordinario ad ogni passaggio di treno, in modo da avvisare il personale operante sulla tratta dell’arrivo del convoglio.